Caro Abruzzo Home Page

 Tutto l'Abruzzo...in un click!

Home | Cultura e Tradizioni | All'Orte
 
Google

Personaggi della cultura abruzzese

D'Annunzio | Flaiano | Silone | Croce | Cascella | Ovidio | Tosti | Michetti 

Tradizioni Popolari abruzzesi

Presepe di Rivisondoli | Panarda | Le Farchie | La Madonna che Scappa | I Serpari | Perdonanza

 

All'Orte (Anonimo)

  • Testo originale in dialetto
  • Testo in italiano
Ji vaj'all'orte a coje li rose,
scontre lu spose e me mett'a parlą.
Io vado all'orto a coglier le rose,
Incontro lo sposo e mi metto a parlar.
 
Me mett'a parlą, me mett'a canda':
senza lu spose l'amor 'n ze po' fa'.
Mi metto a parlar, mi metto a cantar:
Senza lo sposo l'amor non si puņ fare.
 
Cingue, la bella sei, la sette lą lą,
senza lu spose l'amor 'n ze po' fa'.
Cinque, la bella sei, la sette lą lą,
Senza lo sposo l'amor non si puņ far.
 
Ji vaj'all'orte a cje la menducce,
scontre Ruccucce e me mett'a parlą.
Io vado all'orto a coglier la mentuccia,
Incontro Roccuccio e mi metto a parlar.
 
Me mett'a parlą, me mett'a canda':
senza Ruccucce l'amor 'n ze po' fa'.
Mi metto a parlar, mi metto a cantar:
senza Roccuccio l'amor non si puņ far.
 
Cingue, la bella sei, la sette lą lą,
senza Ruccucce l'amor 'n ze po' fa'.
Cinque, la bella sei, la sette lą lą,
Senza Roccuccio l'amor non si puņ far.
 
 

Home

 

SMS | Sms Bulk | Sms Gateway | Chat | Forum | NewsGroup | Agenda | Annunci | Add Link | Cartoline